Lombardia in bici
Ciclabile dell'Oglio
da Urago d'Oglio
a Orzinuovi
Home


 

 

Proseguono i report della Ciclabile dell'Oglio, questa volta tocca al tratto da Urago d'Oglio a Orzinuovi


La ciclabile affianca il fiume Oglio vicino a Orzinuovi

 
Urago d'Oglio - Fiume Oglio - Orzinuovi

Lunghezza
Diff.
Dislivello
Fondo
Percorso
Pend. med./max.
Panoramico
Fontanelle
Punti ristoro
mio Voto
49km
a/r
150m
Asfal/Sterr
Cicl/Strad
0,2% / 7%
✩✩✩
✩✩
✩✩

 

 

 

 

   

 


La vista del percorso da Google Earth

 
Grafico dell'altimetria ricavata dal GPS 




Come arrivarci

Urago d'Oglio è raggiungibile dalla nuova costosa autostrada BRE.BE.MI. con uscita a Calcio, oppure dalla Strada Statale Padana Superiore 11.

Comodo parcheggio di fronte al cimitero

Il percorso

Si tratta di un percorso che ricade nel contesto della Ciclabile dell'Oglio che si estende da Ponte di Legno dove nasce il fiume Oglio alla sua foce nel fiume Po

Condizioni del percorso

Si alternano tratti su strade secondarie ad uso dei frontalieri delle cascine, a tratti di ciclopedonali con fondo asfaltato o sterrato e a tratti sterrati in aperta campagna.

Bici consigliata


Visti i fondi sterrati consiglio una bici da trekking o meglio una bici ammortizzata, direi sconsigliate le bici da corsa a meno che si tratti di bici tipo ciclocross.


Basso corso dell'Oglio


PREMESSA

Chi avesse già percorso i tratti a nord di Urago d'Oglio qui si troverà davanti ad un netto cambiamento sia dei paesaggi ma soprattutto dei cartelli che indicano il percorso in alcuni punti mancanti ed in altri mal posizionati. Oltre a questo vi è una frammistione fra le varie tipologie del tracciato con tratti a non esclusivo utilizzo ciclopedonale e la presenza di sterrati che precludono l'impiego delle bici da corsa



 

Per non interrompere la continuità del tracciato si riparte dal Comune di Urago d'Oglio che tempo fa ha visto il primo report dedicato a quello che allora non aveva ancora ricevuto il battesimo di Ciclopedonale dell'Oglio che copre tutto il suo corso dalla sorgente alla foce. Qui potete riprendere il vecchio report del 2013


Lasciato il mezzo al parcheggio di fronte al cimitero, in bici si può raggiungere comodamente il centro del Comune arrivando alla piazza che dà sul castello e sulla parrocchiale

Sulla piazza troverete l'indicazione da seguire per il percorso della Ciclabile dell'Oglio.

Il relativo cartello marrone lo troverete a dx, poco sopra il cancello, la freccia vi indicherà la strada in discesa che esce dal paese passando fra la chiesa e il castello


Quindi dopo aver iniziato la discesa lascerete alla vostra sx il castello


Terminata la discesa vi ritroverete su questa strada che porta verso le cascine, voltandovi indietro questa sarà la vista su Urago d'Oglio con la parrocchiale e il castello in evidenza


Poco più avanti la strada per un breve tratto sarà accanto al corso del fiume Oglio, percorso che di fatto ne seguirà solo brevi tratti.


Giunti a Rudiano occorre prestare attenzione alle svolte come il cartello posto a sx del segnale di dare la precedenza che potrebbe sfuggirvi


Seguendo le indicazioni arriverete in questo tratto in salita dove al suo termine in assenza di cartelli dovrete svoltare a dx.


In prossimità di questi successivi bivi proseguite diritti sino alla casa in fondo di colore ocra, dove ritroverete il cartello indicatore.


Rudiano Palazzo del Comune


Lasciandovi alle spalle Rudiano una strada in discesa vi condurrà su una strada alberata dove...


... in prossimità di una curva troverete questa chiesa. Non lasciatevi ingannare dal cartello azzurro della ciclopedonale. Non si deve proseguire verso la chiesa ma bensì in salita a sx, dove troverete il solito cartello indicatore

Preparatevi in anticipo a scalare i rapporti come vedrete la chiesa perchè poi avrete una breve salita da fare

Al termine della salita vi troverete su questa via, fate attenzione al cartello di svolta posto sul palo a sx che non avevo visto durante l'andata.

Dopo aver svoltato passerete di fianco a questa chiesa che troverete alla vostra sx (la foto è stata scattata al ritorno).

 

Si prosegue costeggiando le campagne....

 

... sino a raggiungere un altro bivio senza alcuna indicazione dove si sarebbe portati a dirigersi a sx per non entrare in casa di qualcuno ed invece occorre proseguire diritti e svoltare a dx dove troverete alla prossima curva un tavolo con panca e a seguire un cartello di divieto d'accesso esclusi autorizzati e biciclette.

Lì la strada per un tratto diventa sterrata con a fianco filari di alberi. Al suo termine dove si incontrerà di nuovo l'asfalto troverete il solito cartello indicatore.

Se volete; a fianco del cartello indicatore un breve sentiero di una decina di metri vi condurrà al fiume Oglio

Il punto dove si vedeva il fiume Oglio si trova dietro gli alberi a sx, proseguendo di nuovo sull'asfalto alla vostra sx troverete questo fosso con acque limpide.

sulla strada troverete questa cascina con tanto di pennone con bandiera. Voltandomi indietro ho notato che lungo tutto il balcone erano esposte al sole ad asciugare le pannocchie di granoturco.

Arrivati ad intersecare questa strada, di fronte a voi troverete un nuovo cartello di colore marrone con scritte bianche ad indicare il percorso e con dimensioni più grandi del precedente. Si svolterà a dx e al successivo bivio a sx.

Una campagna letteralmente in fiore


Come ho scritto all'inizio, il percorso incontra il fiume Oglio solo in alcuni punti ed in alternativa ogni tanto offre qualche fosso, filari d'alberi e campi coltivati, qui in attesa che sbocci la primavera


Seguendo le indicazioni si arriva in questo punto dove in fondo senza un cartello dovrete svoltare a sx

Ad una cinquantina di metri dalla svolta si trova un bivio con tanto di cartello in alto a sx e per come era posizionato e per conferma data da un locale che era in auto nella foto avrei dovuto proseguire diritto.

Ovviamente un paio di km sterrati fatti per nulla! Sperso nelle campagne un provvidenziale incontro con una persona mi ha detto che ero sulla strada sbagliata e che dovevo ritornare al bivio e svoltare a dx.


Per farvi comprendere meglio dove e come è posizionato il cartello, comprendete bene che è posizionato in modo errato!

Avendo fatto ovviamente anche il ritorno mi sono reso conto che la maggior parte dei cartelli sarebbero stati posizionati ben leggibili per chi avesse fatto il percorso in senso inverso ovvero da Orzinuovi a Urago d'Oglio.

In effetti questo cartello sarebbe stato meglio posizionarlo in prossimità dell'ultima pianta a dx e orientato a 45° in modo da essere visto in egual modo nei due sensi di marcia all'andata e al ritorno.


Ad un certo punto riprendono i cartelli tradizionali, anche qui non si capisce del perchè non si uniformino i segnali su tutto il percorso!

Sembra chiaro che alcuni tratti erano preesistenti al progetto Ciclabile dell'Oglio ma ora che è stato ufficializzato il percorso sarebbe un bene uniformare tutta la segnaletica esistente senza ingenerare dubbi al cicloturista, tanto più che non è che siano zone densamente popolate dove poter avere delle informazioni in mezzo alle campagne!

Dopo varie svolte si arriva in prossimità di un altro bivio non segnalato riconoscibile dal manufatto in cemento a dx nella campagna. Dopo averlo superato dovrete svoltare a dx

Questa è la direzione corretta da prendere

Dopo una cinquantina di metri troverete questo cartello ad indicarvi che siete su una ciclopedonale e qui vien da sorridere per come hanno posizionato il cartello, per non aver utilizzato quelli utilizzati in precedenza e per la ciclopedonale che altri non è che una strada di campagna sterrata.

 

In prossimità del corso dell'Oglio una lanca


finalmente dopo un po' si arriva di nuovo a vedere il fiume.
Dove hanno posizionato il cartello di svolta dubito che poi con il fogliame lo stesso si ben visibile!



Certo che se fosse stata tutta così, con accanto il fiume, avrebbe avuto più senso il nome dato alla ciclabile

Non resta che goderselo per le poche fugaci viste che lo permettono

Come vedete non sono percorsi adatti alle bici da corsa.

Ovvio che il contesto del percorso con a fianco il fiume cambia totalmente

Ultimo cartello prima dell'arrivo a Orzinuovi. Dopo questa svolta a sx si arriva su una strada asfaltata, basta proseguire sempre diritti sino a Orzinuovi.

Orzinuovi la Rocca San Giorgio, un tempo una piccola cittadella fortificata

La strada principale che attraversa l'abitato

 

L'ampia piazza Vittorio Emanuele II affiancata da abitazioni con portici

Il Palazzo Comunale sulla Piazza Vittorio Emanuele II

Un particolare del palazzo con tanto di leone alato segno del dominio nel quattrocento dei Veneziani.

Naturalmente giunti a Orzinuovi ne avrete ancora di strada da fare per arrivare a coprire tutto il percorso sino alla foce e rimanendo in attesa che io trovi il tempo per per effettuare i report, vi offro una alternativa:
E se vorreste intanto cambiare direzione e andare alla foce del fiume Adda?

Già! Esiste anche questa possibilità. Orzinuovi è a 8 km da Soncino, basta osservare la mappa all'inizio del report e da Soncino parte la Ciclabile delle città murate

  •  
TRACCIA GPX


CONCLUSIONI

Se volete proseguire nel tracciato della Ciclabile dell'Oglio questo tratto lo troverete senz'altro differente dai precedenti posti a nord dove si era in un contesto montano e lacustre. Qui si entra nella pianura padana e negli sterrati campestri per cui chi volesse seguire tutto il tracciato dalla fonte alla foce farebbe bene a scegliere una bici adatta ad affrontare ogni fondo stradale.

Per quanto riguarda la segnaletica chi di dovere dovrebbe sistemarla e renderla più fruibile senza costringere il cicloturista a cercar conferme sulla direzione corretta.

 

 

buone pedalate a tutti, Outside

Un foto racconto di Cadore designer © 2017
pagina creata: 2-04-2017
ultimo aggiornamento: 03-04-2017
Percorsi ciclabili - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.

     

Info cookie »