Liguria in bici

Da Sanremo a Cipressa
sulla str. panoramica
Pompeiana-Lingueglietta
Home


 

 

 


Spesso nell'entroterra Ligure ci sono vecchie strade, in parte anche sterrate, che collegano vari borghi e che poi col tempo sono andate in disuso e poco adatte al traffico veicolare. Questa strada panoramica che collega Pompeiana a Lingueglietta è una di queste ed ora è indicata come percorso ciclistico per MTB.


Strada sterrata nei boschi verso Cipressa


Lunghezza
Diff.
Dislivello
Fondo
Percorso
Pend. med./max.
Panoramico
Fontanelle
Punti ristoro
mio Voto
47,4km
573 m
Asfal/Ster
Cicla/Strad
3,9% - 27%
✩✩✩✩
✩✩
✩✩
✩✩✩✩✩
 

 


Castellaro - Cipressa dall'alto - Centro di Cipressa

 

 

 

 

 



Questa è l'immagine dove si svolge il tracciato. Da Sanremo sino a Aregai si è su ciclabile, il resto su strada e carrabili in parte sterrate.



L'altimetria del tracciato, la parte di effettiva salita è di 12 km. Se nel primo tratto la pendenza media è al 5% nel secondo tratto, quello che interessa la strada panoramica, l'inizio ha pendenza media al 20% e punte max al 27% ma è solo 1 km

v

 

IL PERCORSO

Da Sanremo si prosegue in direzione Arma di Taggia, 600m dopo aver superato il ponte sul torrente Argentina si lascia la ciclabile e si esce per immettersi sulla S.S. Aurelia, basta un breve tratto in discesa di 150m per trovarsi al bivio per Castellaro.

Si affronta la salita di 5km al 4,6% con 260m D+ sino ad arrivare al bivio per Pompeiana, che si trova all'uscita di Castellaro. Vi aspetta un falsopiano di 2,5km sino al bivio a sx che altri non è che la Strada Panoramica Pompeiana - Lingueglietta. Sono 4,2km e 233m D+ sino allo scollinamento. In seguito dopo 3,7km di discesa con 230m D- si arriva a Cipressa.

Rimane una bella discesa di 4km e 233m D- per raggiungere la ciclabile ad Aregai e successivi 16km di ciclabile per fare rientro al punto di partenza a Sanremo.

 

Rifornimenti idrici

Lungo il percorso a lato ciclopedonale si trovano alcune fontanelle prima e dopo Arma di Taggia e a Castellaro

Quale bici usare

Vista la presenza di ripide salite e tratti sterrati un'ottima MTB con cambio e freni in ordine.


 

PREMESSA

Da Sanremo a Castellaro è già stato pubblicato un report in passato dove attingere le informazioni necessarie, per cui ho ritenuto opportuno non duplicare lavori già fatti.

Quindi arrivati a Castellaro proseguite sino al bivio per Pompeiana dove una strada con traffico quasi assente vi condurrà fra ulivi al bivio successivo per la strada panoramica.

Nella foto Castellaro visto da questa strada di collegamento.

Se siete interessati a qualche piccolo appezzamento di oliveti e qualche rudere, ne troverete qualcuno in vendita che affaccia su questa strada con tanto di cartello VENDESI.

 

 

La strada viaggiando a mezza costa è anche discretamente panoramica con viste sul mare, sull'autostrada e sui borghi e colline attorno.
Pompeiana si vede in centro alla foto mentre a dx è la borgata Barbarasa

 

Terminato il falsopiano si arriva in questo punto dove la strada scende facendo un'ampia curva attorno alla collina. Sulla dx della foto si può intravedere una strada che sale nel bosco, bene quella è La Strada Panoramica Pompeiana - Lingueglietta, oggetto di questo report.

Di fatto ci si trova sul territorio di Pompeiana che però si trova dietro la collina



Quando superata la curva la strada inizia a salire arrivati a questo cartello alla vostra sx vedrete l'inizio della Strada Panoramica

Come si può vedere arrivando a sx dalla strada che sale è difficile rendersi conto che ci sia un bivio ed anche i cartelli che si trovano non danno indicazioni tranne questo cartello deteriorato dal tempo e poco leggibile.

Vi consiglio di mettere subito il rapporto al cambio più corto che avete, dalla foto non sembra ma per 1km troverete pendenza media al 20% e punte al 27%

Ben presto il fondo diventerà irregolare specie dove è più ripido

Seguirà qualche breve tratto più bello ma poi di nuovo peggiorerà al prossimo bivio dove dovrete svoltare a sx attorno alle case.

L'ultimo sforzo! Non che dopo non ci siano più salite, qualcuna la si troverà ancora ma non così ripida.

Giunti alla chiesetta di San Salvatore il difficile lo avrete superato.

In centro alla foto precedente si vedono due strisce che altre non sono che l'autostrada dei Fiori Genova - Ventimiglia.

Da questo punto di vista fa impressione il contrasto della ripida salita, il vuoto ed in fondo l'autostrada.

Le gallerie che si vedono in fondo sono quelle di Castellaro che si trova sopra ad esse e che ci si è passati per arrivare sino a qui .

Nel centro della foto sono le aree di sosta a sx e a dx di rifornimento.

Davanti alla chiesetta si ha poi una visuale panoramica sulla costa e sul mare.

Sotto si vede Pompeiana e sulla costa: Riva Ligure.

Questa strada panoramica attraversa una zona quasi disabitata, pertanto vi si trovano anche specie rare ed ogni tanto troverete dei cartelli esplicativi ad indicarvele.

Come avrete notato dal cartello posto all'inizio di questa strada panoramica, c'era il simbolo del tavolo con le panche, ecco il primo posto in un punto panoramico, anche se totalmente al sole, forse ideale nei periodi più freschi!

 

Dopo la chiesetta la strada procede in falsopiano, il fondo a tratti è asfaltato o sterrato sempre affiancato da arbusti o piante.

Non mancano degli oliveti e pini marittimi

Il fatto che questa vecchia strada sia stata messa in disparte è anche a causa della sua limitata sezione non certo adatta ad un transito veicolare se non per chi abbia dei terreni a cui provvedere.

Quasi al termine del falsopiano di questa strada che ha anche un nome: San Salvatore -Monte Croce, dove in pratica sono i nomi della chiesetta e del monte posto alla sx, si trova un'altra area picnic. Anche quest'area è soleggiata.

Ogni tanto per qualche rattoppo al fondo si è provveduto con del cemento.

 

Se stavate cercando un po' d'ombra, subito poco più avanti troverete quest'altra area picnic.

 

Poco dopo l'area picnic la strada devia a 45° per il cambio versante della montagna si lascia il pendio del Monte Croce per passare sotto il Monte Selletta che poi sono solo 579m di monte!

 

Non si tratta di un foto montaggio, la strada era invasa da farfalle e questa casualmente è passata vicino all'obiettivo!

Indubbiamente si tratta di un bel percorso panoramico ed anche piacevolmente immerso nella natura, circondati da piante arbusti e fiori il tutto lontano dal traffico, cosa volere di più per andare in bici?


Si ritrova ancora un pezzo asfaltato in buone condizioni

Altro cartello ad illustrare la fauna presente su questo tratto di strada

Ora che la strada ha ripiegato di nuovo lungo il fianco della montagna, si apre ancora uno scorcio sulla costa con la vista in direzione ovest. Più o meno in centro alla foto dovrebbe essere Santo Stefano al Mare

Ancora dell'asfalto buono ma ancora per poco, poi terminerà in cima alla salita


Infatti arrivati al culmine della salita inizia un lungo sterrato in discesa, abbastanza smosso. Attenzione a prendere velocità, segue poi una salita verso la pineta


Giunti alla pineta la strada si ampia di molto ma il fondo si fa più dissestato, a voi la scelta del tragitto migliore. Sullo sfondo ancora il mare.


Dopo questa ombrosa pineta manca poco per ritrovare l'asfalto


Arrivati al capolinea della Strada Panoramica Pompeiana - Lingueglietta, in verità non sarebbe qui. Infatti se si svoltasse a sx si arriverebbe a Lingueglietta distante 1,3km.

Qui ci si trova in località Strada antica Torre e la cima del colle a dx è il Monte della Costa 393 m.

Il nostro giro prosegue invece svoltando a dx, che è la strada da prendere sempre in discesa abbastanza ripida e che porta a Cipressa


Si è arrivati oramai nelle zone urbanizzate ed ora la strada prosegue fra tante ville. Basta scegliere la strada più ampia di carreggiata e che va sempre in discesa. Di cartelli indicatori non ne troverete!


Dopo la veloce picchiata la strada spiana accanto alla antica Torre Gallinara con accanto la presenza di un anfiteatro.

Dall'altra parte della strada una vista panoramica su Cipressa, nostra meta per il pranzo.

Lasciata la Torre Gallinara di nuovo una bella e veloce discesa verso Cipressa. Qui una vista sulla costa, in primo piano il porto di Aregai


Al termine della veloce discesa si arriva a Cipressa, proprio dove da anni da qui passa la famosissima corsa della Milano-Sanremo


Per noi da alcuni anni era sempre stato un punto di riferimento questa sosta pranzo, solo che le cose non durano per sempre e la sorpresa è stata il fatto del cambio dei proprietari con una nuova giovane gestione declinata al femminile.

Terminato il pranzo non ci è rimasto altro che affrontare la bella e anche qui veloce discesa verso il mare e prendere la ciclabile ad Aregai per fare ritorno a Sanremo.

Già il mare, mai come quest'anno le alte temperature hanno fatto si che molte barche siano uscite dai porti, cosa che negli anni scorsi il meteo estivo non proprio eccelso le aveva relegate spesso in porto.

 

Traccia GPX  


Conclusioni

Un bel percorso panoramico un po' impegnativo ma che sa regalare scorci sulla costa Ligure. Si pedala su strade poco trafficate sfruttando anche la bella ciclopedonale a bordo mare.

 

 

buone pedalate a tutti, Outside

 

Un foto racconto di Cadore designe © 2019
pagina creata:5-08-2019
ultimo aggiornamento: 11-08-2019
Percorsi ciclabili - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.

     

Info cookie »