Liguria in bici

da Sanremo a Coldirodi
IM
Home


 

 


Attorno a Sanremo diverse strade offrono spunti panoramici ma senza andare molto lontano basta salire alla frazione di Coldirodi per godere un panorama su Sanremo e Ospedaletti


Panoramica da Coldirodi su Sanremo


Sanremo la Ciclopedonale - bivio a Coldirodi - Coldirodi la piazza San Sebastiano


Lunghezza
Diff.
Dislivello
Fondo
Percorso
Pend. med./max.
Panoramico
Fontanelle
Punti ristoro
mio Voto
12km a/r
264m
Asfalto
Stradale
4% - 7%
✩✩✩✩
✩✩
✩✩✩✩

 



 

 

  

 

 



Coldirodi è una frazione di Sanremo a ovest della città ed è posta su un colle con vista sia su Sanremo che su Ospedaletti. La posizione climatica dovrebbe essere molto favorevole essendo a 250 m s.l.m., sempre esposta al sole e ventilata.

Collegamenti ad altri siti

Il Sito di "bellitaliainbici" può contenere collegamenti a Siti Web di terze parti mantenuti da altri. I collegamenti a tali siti Web di terze parti vengono forniti per motivi di praticità; tali collegamenti come ad esempio: per le mappe dei percorsi o dei video caricati da "bellitaliainbici" non costituiscono un approvazione di altri contenuti presenti su tali Siti di cui "bellitaliainbici" non è responsabile sia per il contenuto o l'accuratezza dei materiali ivi presenti o le prassi di riservatezza di tali terze parti. L'accesso ai siti Web di terze parti collegati è interamente a rischio dell'utente.


La mappa del percorso. Sul sito Garmin Connect, dopo che ci si è registrati, è possibile convertire le miglia in km e viceversa, nelle preferenze. Inoltre è anche possibile scaricare la traccia per il GPS.




IL PERCORSO

Raggiungere Coldirodi è abbastanza semplice, dal centro di Sanremo percorrendo la S.S.1 Aurelia si prende la direzione Ventimiglia giungendo ad un bivio sulla dx che indica l'autostrada Genova-Ventimiglia. Basta seguire l'indicazione sino al bivio che indica Coldirodi.

Si tratta di un percorso in salita di 6km con pendenze fra il 4 e il 7%. Noi all'inizio siamo saliti da una scorciatoia molto ripida che non vi consigliamo, per cui seguite le indicazioni poste sopra.

Rifornimenti idrici

Fontana in paese

Quale bici usare

Consigliabili bici con cambio esteso e buoni freni

AVVERTENZE

Naturalmente essendo un percorso in salita occorre un minimo di allenamento!


COLDIRODI 

Una vista di Sanremo dal colle. Il centro della foto è all'incirca la zona da cui inizia la strada che sale al colle. Sempre al centro della foto sulla dx si trovano gli impianti sportivi ed alcuni parcheggi.

La strada sale in modo abbastanza regolare sempre a fianco di abitazioni, serre e giardini privati sino ad arrivare a questo scollinamento dove proseguendo diritti si scende a Ospedaletti oppure ancora verso Sanremo. A dx invece si prende per Coldirodi che dista circa 1,5km


Per lei questa è una zona particolare, infatti i suoi nonni molti anni fa erano venuti ad abitare sulla collina a San Bartolomeo. Qui stava per indicarmi la posizione della casa.

 

Da piccola non era mai salita quassù ma aveva sempre visto Coldirodi dalla casa dei nonni. Ora a distanza di anni sta confrontando o per lo meno ricordando cosa c'era una volta e cosa hanno costruito nel tempo, visto che di anni ne sono passati parecchi dall'ultima sua visita.

 

La giornata non era delle migliori e non permetteva una visuale nitida tutt'intorno. Infatti molte nubi si stavano accumulando sui vicini rilievi a ridosso di Sanremo. Anch'io ero passato da qui molti anni fa e mi sa che il panorama un po' è di certo cambiato.

Dal bivio basta prendere la deviazione per Coldirodi e subito a sx si apre un'altra panoramica, questa volta su Ospedaletti e le sue spiagge


In pratica in un colpo solo ci si trova a poter scegliere fra due panorami. Lei invece sembra intonarsi con il suo abbigliamento ai colori della foto.

Proseguendo per Coldirodi la prima deviazione a sx porta a questo Santuario dedicato alla Madonna Pellegrina, dove alla sua sx un parchetto offre una balconata panoramica su Ospedaletti. Qui siamo a Poggio Pino o Capo Pino.

Pensavamo di trovare un altro belvedere, ma tutto sommato a nostro avviso era meglio quello in cui sono state scattate le foto vicino al bivio.
Ne approfittiamo comunque per una sosta per bere

Dall'altro lato del Santuario si apre una visuale su Coldirodi ma sopra di esso anche le grigie nuvole fanno la loro comparsa.

Coldirodi prende il nome da alcuni Cavalieri di Rodi che naufragarono in quella zona di mare prospiciente al colle, dando il nome alla Valle di Rodi

Il tempo minaccioso e la percezione di tuoni ci hanno costretto ad una breve visita. Questa è la piazza San Sebastiano, il centro del paese.

A sx la "Pila" e sullo sfondo la Parrocchiale di San Sebastiano Martire.

La cosa curiosa è che sul lato opposto della piazza e alla facciata della chiesa se ne trova un'altra...

... dotata di ben due campanili, si tratta dell'oratorio di Sant' Anna del XVI sec.

Gli interni sono molto belli a quanto sentito, solo che il meteo avverso alle nostre spalle ci ha fatto soprassedere!

L'ubicazione delle due chiese poste di fronte una all'altra ha comunque del familiare in queste zone visto che la stessa cosa l'abbiamo notata a Santo Stefano a Mare e a Cipressa.

Meglio concludere la visita che promette temporale, scendendo a Sanremo dove c'è ancora il sole!

 

 

 

CONCLUSIONE

Coldirodi è un borgo che ha una storia sulle spalle di oltre mille anni, per cui vale sempre la pena gironzolare nel suo centro storico, oltre a questo è possibile visitare la Pinacoteca Rambaldi il resto lo lasciamo scoprire da voi .


 

buone pedalate a tutti, Outside

 

Un foto racconto di Cadore designer © 2014
pagina creata:5-06-2014
ultimo aggiornamento: 15-06 -2015
Percorsi ciclabili - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.

     

Info cookie »