Lombardia in bici

Val Bodengo
da Bodengo a Corte Terza

(SO)
Home


Da Bodengo a Corte Terza la strada asfaltata cede il passo ad una carrabile sterrata ed anche il paesaggio cambia aspetto.

 

 
Val Bodengo la località Corte Terza a 1190m s.l.m.



Corte Terza - Vitello appena nato - Enorme masso verso Corte Seconda


Lunghezza
Diff.
Dislivello
Fondo
Percorso
Pend. med./max.
Panoramico
Fontanelle
Punti ristoro
mio Voto
4,5km
221m
sterrato
carrabile
5% - 15%
✩✩✩✩
✩✩

-
✩✩✩✩✩

 

 

 

 


Essenziali le immagini di Google Earth che permettono di inquadrare meglio dove si snoda il percorso. In questo caso si toccano due laghi e ci si inoltra nel cuore delle montagne.
Ci troviamo nella Val Bodengo




Sono 4,5km da Bodengo a oltre Corte Terza a quota 1262m punto in cui abbiamo deciso di fermarci




La mappa del tracciato tratta da TrailRunner, il tratto che interessa é quello oltre Bodengo




IL PERCORSO

Sono 4,5km di sterrato su pista carrabile



Verso Corte Terza




Debora mi stava suggerendo di fermarci qui e immergere i piedi nelle fresche acque, ma visto che avevamo appena pranzato.... non mi sembrava proprio il caso!


Altre persone però si erano fermate qui a fare il picnic, noi proseguiamo oltre. Questo passaggio mi ha fatto venire in mente la similitudine con gli attraversamenti affrontati in questo bel report della Valvertova


Ora si cambia, il torrente é alla nostra dx. A sx si sale al limite del bosco mentre sulla dx ci sono le ripide pareti rocciose.




Siamo su una carrabile sterrata, io che monto gomme tassellate e una forcella ad aria, mi avvantaggio su Debora che avendo gomme ibride con battistrada slick nella parte centrale e forcella a molla, non riesce ad avere un buon grip e fatica a stare in equilibrio. Il suo è più un assetto da asfalto che da fuoristrada.



Il suo é uno slalom continuo per trovare il fondo senza sassi, anche se in presenza di sterrato con polvere fine trova comunque difficoltà nei tratti ripidi.




Qui ci sono tratti abbastanza ripidi il che non l'agevola a trovare un buon equilibrio.


Alla fine però piano piano ha superato l'ostacolo!




Ci troviamo nello stretto fondovalle con ripide pareti ricoperte da fitti boschi ai nostri fianchi e a fianco il torrente Boggia.



Anche qui il torrente Boggia crea pozze dai riflessi color verde smeraldo


Alcuni tratti salgono di quota rispetto al torrente, passando nel bosco




Ora la valle si apre lasciando più spazi nel fondovalle, siamo arrivati nei pressi di Corte Terza



Alle mie spalle Corte Terza, un agglomerato di baite




Ci troviamo a 1190m s.l.m. volendo vedere non è nemmeno una quota elevata, ma il paesaggio a ben vedere è più simile a quello di altri a quote più elevate.




Voi direste di trovarvi a soli 1200 metri di quota?
A sx. alcuni escursionisti camminano lungo il corso del torrente Boggia, noi invece abbiamo attraversato un ponte e il torrente lo lasciamo alla nostra sx dirigendoci verso Corte Seconda.



Le baite di Corte Terza si trovano in zona "franca" ovvero lontano dal fondovalle dove ci sarebbe il rischio di essere allagati nel caso di precipitazioni cospicue, anche perché le pareti delle montagne sono molto ripide, rocciose, ed immagino che le acque scendano dalle montagne abbastanza veloci.
Le rocce e i massi che si vedono sul fondo valle sono anche il segnale che nel passato fenomeni abbastanza irruenti sono di certo accaduti.


Attraversiamo questo che é un letto secco di un torrente. Immagino che riprenda la sua funzione quando in primavere inizia il disgelo delle nevi accumulate sui monti accanto.




Debora non avendo le gomme adatte se la fa a piedi, io sono riuscito a passare indenne anche merito della sospensione anteriore.




Procedendo si arriva a vedere la testa della valle. Una mucca solitaria é andata a cercarsi l'erba più saporita o tenera!



Ora la carrabile non mostra pendenze significative tranne qualche piccolo strappo.




Un enorme masso incombe accanto alla carrabile




L'enorme masso non era il solo e dietro ad esso altri anche più grandi, questo é un indice dei movimenti che possono essere avvenuti in passato e le forze che sono intervenute in questa valle




Il caldo si fa sentire e Debora dopo il rifornimento alla fontana se la gusta bella fresca. Di fatto ne abbiamo consumata d'acqua, meno male che qui non manca.




Saliamo ancora e passando nel bosco incontriamo un gran numero di grossi massi che hanno finito la loro corsa qui.




All'ombra del bosco decidiamo cosa fare: proseguire o fare marcia indietro ?

Stavano arrivando un paio di ragazze del luogo e sentendo le loro informazioni, per noi non sarebbe valsa la pena proseguire verso Corte Seconda.

Avremmo dovuto faticare parecchio e oltre tutto le gomme di Debora non sarebbero state adatte. Per questo motivo abbiamo deciso di fare ritorno.


Arrestiamo quindi la nostra esplorazione della Val Bodengo a quota 1262m s.l.m. dopo 37km dalla partenza a Sorico.




Lasciamo alle nostre spalle la testa della valle, qui sassi e massi sono di casa, l'aspetto é prettamente montano d'alta quota.




Per un attimo sulla dx della foto ero riuscito a vedere dei camosci discendere dai ripidi pendii per brucare un po' d'erba tenera, ma il passaggio di Debora li ha fatti allontanare subito. Non sono certo animali che si lasciano avvicinare facilmente e al primo insolito rumore si dileguano subito.




IL LIETO EVENTO

Eravamo vicini a Corte Terza quando l'occhio si era posto su un paio di mucche, una sulle sue zampe e l'altra sdraiata tranquillamente, se non ché qualche cosa di strano da lontano mi ha fatto fermare ed osservare meglio.

C'era uno strano riflesso accanto alla mucca sdraiata e guardando bene ho capito subito cosa fosse, era in atto il parto di un vitello!

Armati di pazienza ci siamo messi su un masso, distanti dalla mucca per non dare fastidio. Io ho azionato la funzione video sulla fotocamera, mentre Debora si é occupata degli scatti.

Qui sotto é riportato il video che si può visionare anche a 1280x720p

 

Collegamenti ad altri siti

Il Sito di "bellitaliainbici" può contenere collegamenti a Siti Web di terze parti mantenuti da altri. I collegamenti a tali siti Web di terze parti vengono forniti per motivi di praticità; tali collegamenti come ad esempio: per le mappe dei percorsi o dei video caricati da "bellitaliainbici" non costituiscono un approvazione di altri contenuti presenti su tali Siti di cui "bellitaliainbici" non è responsabile sia per il contenuto o l'accuratezza dei materiali ivi presenti o le prassi di riservatezza di tali terze parti. L'accesso ai siti Web di terze parti collegati è interamente a rischio dell'utente.




Dopo aver assistito a questo lieto e raro evento, almeno per noi, ci siamo recati a Corte Terza. Ho lasciato Debora al di là del ponte e sono andato a dare la notizia ad alcune persone che avevo visto fuori dalle loro baite.




Una minuscola chiesetta a Corte Terza




alcune vecchie baite



Parlando con le persone presenti vengo a sapere che le mucche al pascolo non sono loro ma di una persona che sta più a valle e che senz'altro verrà avvisata.

Intanto per la presenza di bambini e ragazzi, sentita la notizia della nascita del vitellino, si organizzano per andare a vederlo chiedendomi il luogo.




Noi scendiamo a Bodengo e giunti al torrente... Debora non resiste a fare un rinfresco ai piedi!



Colgo l'occasione per prendere un succo di frutta dalla borsa e lo mettiamo in fresca nelle gelide acque.

Pur essendo accaldati, i piedi a bagno li si potevano tenere solo per alcuni secondi!

Dopo esserci rinfrescati e riempite le borracce con acqua fresca di una fontana poco distante, facciamo ritorno a Sorico, ma un vento caldo e 38°C ci stavano attendendo, facendoci rimpiangere questa valle selvaggia dalle fresche acque!


Torna alla PRIMA PARTE


CONCLUSIONE

Un report che ci ha riservato molte sorprese ed un evento speciale a cui é raro assistere per noi che abitiamo in città! Anche questa volta bellitaliainbici è riuscita a farvi vedere un luogo interessante della nostra bella Italia.

 

 

 

 

 

 

buone pedalate a tutti, Outside

 

 

Un foto racconto di Cadore designer © 2012
pagina creata: 20-08-2012
ultimo aggiornamento: 16-06-2015
Percorsi ciclabili - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.