Emilia in bici

Le Mura di Ferrara
(FE)
Home


 

 


Ferrara è una delle città medievali dotate di un anello esteso di mura che la cingono. C'è qualche breve discontinuità nella parte sud, ma il bello di queste mura è che il loro camminamento è fruibile sia a piedi che in bici.

La Ciclopedonale delle Mura di Ferrara


Le Mura di Ferrara

Lunghezza
Diff.
Dislivello
Fondo
Percorso
Pend. med./max.
Panoramico
Fontanelle
Punti ristoro
mio Voto
11km
0m
Sterrato
Ciclabile
0,01%- 3%
✩✩
✩✩✩
✩✩✩
✩✩✩✩

 

 

 



Il tracciato segue il camminamento posto sopra le Mura di Ferrara


La mappa del percorso. Sul sito Garmin Connect, dopo che ci si è registrati, è possibile nelle preferenze, convertire le miglia in km e viceversa. Inoltre è anche possibile scaricare la traccia per i GPS della Garmin

  

IL PERCORSO

Partendo dal Camping Comunale di Ferrara, si giunge agevolmente in ciclabile sotto le mura della città. Passati sotto il ponte delle Mura si sbuca in Viale Orlando Furioso. A sx si trova una scalinata da cui si raggiunge il camminamento. Basta seguire la traccia GPS, i cartelli posti lungo le mura o meglio ancora munirsi della "Pianta Turistica di Ferrara" reperibile anche online da qui:
http://www.ferraraterraeacqua.it/it/materiale

Rifornimenti idrici

Fontanelle lungo il percorso

Quale bici usare

Qualsiasi bici tenedo conto che c'è uno sterrato compatto.



Le Mura di Ferrara


Come per gli altri report Ferraresi, la partenza avviene dal Campeggio Comunale di Ferrara. E' autunno ed il sole mattutino proietta le lunghe ombre. Scopo della giornata perlustrare il camminamento sopra e attorno alle mura di Ferrara.

 

Uscendo dal campeggio prendiamo a dx la ciclopedonale che passando davanti al CUS di Ferrara porta in centro. Si affianca il canale con la ciclopedonale e poi al primo ponte si attraversa la strada provinciale dirigendosi verso le mura. Si passa sotto il ponte delle mura e a sx si prende la gradinata o il sentiero in terra che porta sulle mura.

Sulle mura facciamo il percorso antiorario, nella foto, sotto si vedono alcuni resti delle mura

 


Il camminamento si trova sopraelevato rispetto al piano stradale della città ed è quasi tutto affiancato da filari di alberi, il verde a Ferrara non manca di certo per quanto abbiamo visto.

Questa in pratica è la "palestra" all'aria aperta di Ferrara, dove c'è chi semplicemente passeggia, chi porta a spasso il cane, chi cammina spedito, chi corre e chi va in bici...

... e chi risponde al telefono!



Terminato il primo settore nord ovest (se idealmente si suddivide in quattro settori la cerchia muraria), in corrispondenza di Porta Po le mura terminano per riprendere più a sud ma meno rialzate rispetto al piano stradale interno alle mura. Come si può vedere verde ovunque.




Il lato sud ovest delle mura termina vicino a Piazza XXIV MAGGIO e riprende a a dx di Rampari di San Paolo a fianco delle mura, sino ad arrivare in questo punto. Si attraverserà la strada sul passaggio pedonale dove c'è la motocicletta, arrivando alla Porta




L'iscrizione riporta PORTA PAULA e alla sua dx ripartono le mura. Sentendo però una signora di Ferrara, ci è stato consigliato, visto che eravamo in bici, di stare sotto le mura nella ciclopedonale esterna.



Dietro consiglio della signora abbiamo seguito il perimetro esterno del lato sud. La ciclopedonale affianca le mura in mezzo ad un prato dove a dx è limitato da folti gruppi di piante. In ordine si incontreranno il Baluardo di San Lorenzo, Porta San Pietro, Il Baluardo di S. Antonio e il Baluardo dell'Amore




La Garitta sul Baluardo di San Giorgio. Nel riquadro l'ingrandimento della targa incisa posta sullo spigolo sotto il cornicione. Dietro si vede il passaggio ciclopedonale posto sulla via San Maurelio che interrompe la cortina muraria.




Ora si prosegue nel versante sud est, con un altro baluardo e relativa targa incisa posta sullo spigolo in alto.


Non sembra ma di baluardo in baluardo ce n'è da pedalare!


Arrivati nei pressi di Piazza Medaglie d'Oro riprendiamo il camminamento sopra le mura


In piazza ci attende la scalinata per salire sulle mura


Dietro a noi la Piazza Medaglie d'Oro che introduce in Corso Giovecca


Occorre fare il cavaliere e portare la bici della "signora" in cima alla scalinata



Il colpo d'occhio sulla piazza, non rimane che portare su anche la mia bici



Proseguiamo sul lato est, direzione nord. Qui la sezione della ciclopedonale è ridotta. Sotto le mura un ampio parco



Naturalmente sarebbe stato possibile proseguire sulla ciclopedonale sottostante, ma noi volevamo visionare la parte sopra le mura


Più avanti la sezione del camminamento si allarga ed essendoci più spazio per tutti, le persone ne approfittano per fare il loro sport preferito


Più proseguiamo e il flusso delle persone aumenta, forse perchè non sono più le prime ore del mattino e qui c'è più spazio.


Una fila di mura, dovremmo essere verso nord est



Indubbiamente questo camminamento sulle mura di Ferrara sono una grande risorsa per la città, un luogo che sa attrarre i cittadini, in un ambiente salutare immerso nel verde a portata di piede o pedale, si fa per dire!



Dalle mura ormai siamo in vista del CUS il Centro Sportivo Universitario, questo vuol dire semplicemente che siamo arrivati al punto di partenza.


La "signora" è soddisfatta del percorso attorno a Ferrara, senza dubbio una preziosa risorsa per la città.


Qui alla Porta degli Angeli terminiamo il nostro giro sul camminamento delle mura medievali di Ferrara per intraprendere una breve visita nel centro.



 

CONCLUSIONE

Direi fortunati i Ferraresi per avere a disposizione questo lungo percorso da farsi in bici o a piedi all'ombra delle piante e a poche centinaia di metri dal centro storico.

buone pedalate a tutti, Outside

Un foto racconto di Cadore designer © 2014
pagina creata:25-10-2014
ultimo aggiornamento: 18-06-2015
Percorsi ciclabili - torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.

     

Info cookie »