La Ciclabile

Peschiera del Garda
-
Mantova

Cerca nel sito:


 Home


 


 

Un percorso ciclabile pianeggiante di 43.5 Km lungo le alzaie del fiume Mincio,
fuori dal traffico e dai rumori e immerso nel verde.

Un foto racconto che vi farà scoprire questo lembo fra i confini Lombardo-Veneti

Questo percorso fa parte della Ciclopista del Sole un Progetto
che partendo dal Passo del Brennero e snodandosi lungo lo stivale della nostra Italia
porterà i cicloturisti fino in Sicilia. In questa pagina potrete vedere il tratto della
Ciclabile Peschiera del Garda - Mantova.

Altri foto- percorsi in Lombardia

 

 

Scheda tecnica della Regione Lombardia

Si tratta di un comodo "Road Book" da stampare e portare con se
contenente le informazioni basilari, i punti di svolta
e dettagliate mappe del territorio.


 


In questa mappa tratta da Google Earth ho inserito il tracciato e i comuni vicini alla pista ciclabile

 


Peschiera del Garda, la rocca vista dall'alto
http://www.paolobussola.com/fotoaeree.html
Il profilo di Mantova ed un tratto del lago inferiore,
con a destra il ponte che attraversa i due laghi.

Questo è un percorso facile adatto a tutti,
visto che è totalamente pianeggiante.

Tenendo conto del proprio allenamento
non necessariamente si dovrà fare a/r.
È possibile anche prefissarsi mete intermedie,
e per chi proprio non ce la dovesse fare,
per il ritorno si può contare sull'appoggio
dell'azienda di trasporto pubblico

APAM ESERCIZIO SpA
Via dei Toscani 3C - 46100 MANTOVA
Tel. 0376/2301     Fax 0376/230330
e-mail: apam@apam.it
sito: www.apam.it

oppure delle Ferrevie dello stato
che collegano Mantova a Verona
e da li a Peschiera del Garda.


Peschiera del Garda

Una bella foto aerea di Paolo Bussola http://www.paolobussola.com/fotoaeree.html che mostra la fortificazione di Peschiera del Garda e l'inizio del Mincio.
La pista Ciclabile parte sotto il ponte a 7 archi della ferrovia in alto a dx, Per raggiungere il percorso si parte dalla piazzetta in basso a dx, occorre dirigersi verso l'argine del canale che lambisce la fortificazione. Lasciando a dx il campo sportivo, sotto gli alberi si imbocca un sentiero abbastanza ripido. Se si osserva bene la foto sopra, il primo tratto del sentiero è visibile, al termine del sentiero ci si troverà sotto il ponte a 7 archi della ferrovia.


Un'altra bella foto aerea che fa vedere l'inizio del percorso della ciclabile sotto il ponte a 7 archi della ferrovia.
In alto in mezzo alla foto si intravede il "comignolo" della centrale dell'Enel in località Ponti sul Mincio.

Subito dopo il ponte della ferrovia c'è la zona chiamata Porto vecchio, dove si trovano ormeggiate diverse barche. La strada, che cambia il nome in Via Lungo Mincio, prosegue poi passando sotto il ponte dell'autostrada Brescia- Padova, in effetti non siamo ancora sulla ciclabile, ma su una strada secondaria a basso traffico.
La ciclabile vera inizia alla sbarra che si intravede alle spalle del ciclista, all'altezza della centrale termoelettrica di Ponti sul Mincio, visibile nella foto sotto.

La Centrale è stata realizzata attorno al 1960 per iniziativa congiunta delle amministrazioni comunali di Brescia e di Verona, la Centrale, nella sua attuale configurazione, è stata realizzata in tre fasi:
- il primo gruppo di produzione, di potenza pari a 80 MW
- il secondo gruppo, di potenza pari a 160 MW, è entrato in servizio nel 1983;
- la conversione del secondo gruppo in "ciclo combinato" mediante l'installazione di un turbogas da 250 MW, è stata completata nel 2004.

Con quest'ultimo intervento la Centrale Termoelettrica del Mincio si classifica tra gli impianti di grandi dimensioni, distinguendosi per l'utilizzo delle migliori tecnologie disponibili sul mercato e per il contenuto impatto ambientale.

 

Intorno a Ponti sul Mincio al lato della ciclabile si trovano diverse piante fino a formare dei piccoli boschi, che fanno paio con la sponda opposta Veronese.
(foto aerea di Basilio Rodella - tratto dal calendario parco del Mincio)


Nel primo tratto il Mincio assume un colore verde smeraldo, dall'altra parte la sponda Veronese che si specchia nelle acque calme, cio' è dovuto allo sbarramento che si trova a poca distanza a valle della Centrale Termoelettrica. In quel punto si attraversa la diga di Salionze e ci si porta a percorrere il lato sx del Mincio. Vi suggerisco una sosta dopo lo sbarramento, troverete una fontana d'acqua fresca, meta di tanti ciclisti. Ultimamente mi pare abbiano risistemato la zona con l'aggiunta di qualche panchina ed asfaltato il tratto che porta all'alzaia.

 
 

 

Una volta saliti sull'alzaia il paesaggio cambia, con il Mincio sulla dx,mentre sulla sx distese di campi ed all'orizzonte i colli morenici.

Proseguendo dopo un paio di km, il corso del Mincio fa un'ampia curva verso sx, in prossimità del borgo di MONZAMBANO, estremo lembo di terra mantovana adagiato tra le colline che coronano il Garda, è un ridente paese che del Lago mutua il clima e la vegetazione.

Su i soleggiati colli, tra i vigneti spiccano ulivi e cipressi, armonizzandosi in un paesaggio suggestivo di particolare bellezza.

Il borgo è dominato dall'antico Castello e protetto dalla splendida chiesa, situati in una felice posizione, tale che da essi lo sguardo abbraccia la sottostante valle del Mincio, e più lontano, l'ampio panorama del monte Baldo e delle prealpi Bresciane e Veronesi.

Da Monzambano percorrendo la ciclabile Peschiera - Mantova si possono raggiungere le varie località come:

Borghetto (4Km)
Parco del Bertone (25Km)
Mantova(35Km)
e la stessa Peschiera (8Km).

Per i Camperisti segnalo che a Monzambano è stata realizzata un'area per camper, http://www.camperistidimonzambano.it/areattrezzata.htm su cui fare base per eventuali escursioni nella zona, come ad esempio in uno dei borghi considerati fra i 25 più belli d'Italia, a Castellaro Lagusello

Monzambano vista dalla pista ciclabile
Monzambano vista dalla pista ciclabile da sud, a sx il castello, a dx la chiesa
Lungo la ciclabile vicino a Monzambano troverete anche un piccolo campo volo per ultraleggeri, e un vecchio caccia in bella mostra
Veduta aerea di Castellaro Lagusello
Mappa tratta da Google Maps

Veduta aerea di Castellaro Lagusello (foto aerea di Basilio Rodella - tratto dal calendario del parco del Mincio)

Borghetto

Giunti in vista di Valeggio sul Mincio a dx della cilabile si trova Borghetto, un piccolo pittoresco paese, che vale senz'altro una visita, qui sotto alcune foto.


Il passaggio attraverso il ponte Visconteo
Il Mincio ed alcuni canali che attraversano Borghetto prima del salto

Un vecchio mulino, alimentato da uno dei tanti canali che passano
sotto le case.

Il Mincio e i salti d'acqua

Viicolo
Scorcio sul ponte visconteo



Mostra di un pittore  



Le stradine sono piccole e corte


Quasi tutte le case sono adorne di fiori
Il vecchio ingresso fortificato
Il Mincio che suddiviso in canali passa sotto il borgo
La chiesa di Borghetto
Il Mincio prosegue il suo corso verso Mantova
Ponte sul Mincio a Borghetto


Il Mincio a Borghetto compie una svolta con un paio di salti, sullo sfondo la torre del ponte Visconteo

La sponda dx del Mincio davanti alla zona ristoranti

La sponda dx del Mincio, con vista verso i ponti
Il ponte con la passerella in legno a Borghetto
 Lasciato Borghetto, la vista di Valeggio sul Mincio sulla dx

La ciclabile in località Pozzolo, proseguendo verso Mantova a poca distanza si trova un bar presso la bocciofila, ed un parco pubblico ombreggiato con panchine in cui poter fare sosta. Qualche km dopo Pozzolo il Mincio devia a dx, lasciando il percorso della ciclabile sul suo canale diversivo, da qui fino a Soave il paesaggio muta perdendo un po del suo verde, per ritrovarlo poi una volta giunti a Soave, dove si attraversa il canale per passare sulla sponda dx. Ormai mancano pochi km per giungere a Mantova attraversando nell'ultimo tratto un angolo ombreggiato di campagna con accanto alcune rogge.


Mantova
Mantova con visibili il lago Superiore dove sfocia il Mincio ed in basso il lago Inferiore (foto aerea di Basilio Rodella - tratto dal calendario del parco del Mincio)
Il ponte che si transiterà giungendo con la ciclabile

Il lago Superiore con la fioritura dei Fiori di Loto che avviene nei mesi estivi (foto aerea di Basilio Rodella - tratto dal calendario del parco del Mincio)

Può capitare che giunti a Mantova si abbia un'inattesa sorpresa, è quello che è successo a noi di poter vedere la partenza del: Gran Premio Nuvolari


 Se volete essere informati per nuovi report in bici
inviate una email con oggetto:
News report 

Un foto racconto di Cadore designer © 2006
pagina creata:15-08-2006
ultimo aggiornamento: 13-08-2010
Percorsi Ciclabili- torna su
Ogni uso o sfruttamento dei miei progetti a scopo commerciale, senza un preventivo accordo scritto, é vietato. La riproduzione di questo sito in toto o in parte é vietata senza il consenso scritto dell'autore.